Imparare a pregare raccolti in ascolto della Parola

“salirono nella stanza al piano superiore, dove erano soliti riunirsi” (At 1,13)

Dopo aver ripreso a celebrare l’eucaristia è il tempo di regalarci la possibilità di alcuni momenti di “ritiro”. Chiamo così ciò che forse tutti desideriamo: uno spazio nel quale provare a depositare i sentimenti che ci stanno attraversando e lasciare che il Signore venga a visitarci e a donarci la sua pace.

Immagine di questo “ritiro” è “la stanza al piano superiore”. È quello spazio che Gesù aveva fatto cercare ai discepoli per poter celebrare con loro l’Ultima cena, dove Gesù ha donato il suo Corpo, dove si sono rinchiusi in preda allo spavento dopo la morte di Gesù e la morte interiore che avevano sperimentato abbandonando e tradendo il Maestro, la stanza dove il Risorto li ha raggiunti e dove tornano in attesa dello Spirito. È spazio dove ritrovarsi insieme alla comunità perché lì c’è posto per tutti, anche per me. È spazio dove permettersi di rimanere in silenzio perché un’Altra Parola possa essere accolta e scendere al cuore della nostra vita. È spazio accogliente perché qualcuno mi attende: è il Padre misericordioso rivelato dalle braccia spalancate dell’Uomo della Croce. Leggi tutto →

Ricominciamo insieme

Questa settimana la parrocchia fa spazio a due segni importanti di carità della comunità cristiana.

 

Il primo riguarda la riapertura del nostro Centro di Primo Ascolto e Coinvolgimento.

 

Insieme con le parrocchie di Zanica e Stezzano dal 2011 è stabilmente aperto un luogo dove è possibile ascoltare le diverse situazioni di difficoltà che chiunque di noi può trovarsi a vivere. L’obiettivo è quello di aiutare a leggere la situazione, trovare eventuali risorse di sostegno e accompagnare la riprogettazione del proprio futuro. Non si sostituisce al Servizi Sociali e alle altre istituzioni ma, a nome delle parrocchie, prova a costruire piccoli segni di condivisione.

Leggi tutto →